Idoneità Alloggiativa Sanatoria 2020

In questi giorni sono in arrivo le prime comunicazioni della Prefettura inerenti alla Sanatoria 2020.

Rispetto alle precedenti sanatorie a tutti i lavoratori che intendono regolarizzare la propria posizione viene richiesta l‘idoneità alloggiativa.

La prefettura sta quindi mantenendo lo stesso comportamento di istanze come, il ricongiungimento familiare, la coesione familiare, il contratto di soggiorno per lavoro subordinato, l’ingresso per il lavoro autonomo ed il Permesso di Soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo ( ex carta di soggiorno per stranieri).

L’idoneità alloggiativa viene richiesta per un duplice motivo.

  1. garantire allo straniero che voglia stabilirsi in Italia per vari motivi abbia una soluzione abitativa dignitosa
  2. per un interesse pubblico non creando situazioni di degrado

Cosa si intende per idoneità alloggiativa ?

L’idoneità alloggiativa è un certificato di conformità dell’unità abitativa a determinati parametri di legge.

Questo significa che la casa o appartamento in cui si risiede o si andrà ad abitare deve rispettare alcune regole per essere considerata adatta all’uso .

L’idoneità alloggiativa è l’ attestazione che l’abitazione è in regola.

Il rilascio è a cura del Comune dove è ubicato l’immobile

I canoni della legge edilizia e residenziale prevedono in primo luogo una quantità minima sufficiente di superficie per ogni abitante della casa o appartamento.

Se per un solo individuo che abita la casa è sufficiente una determinata quantità di mq , qualora ne siano due servirà una quantità di superficie maggiore e così via all’aumentare del numero di persone che abitano la casa.

Esistono inoltre anche altre regole o limiti da rispettare che sono più precisi e stringenti come :

-altezza minima delle stanze, corridoi, disimpegni e bagni;

-obbligo di aerazione dei locali;

-obbligo di impianto di riscaldamento;

-dimensione minima della camera da letto in base agli occupanti.

A queste regole vanno aggiunte quelle relative alla materia igienico- sanitaria che deve essere rispettata.

Quali sono i documenti necessari per l’autocertificazione di Idoneità Alloggiativa Sanatoria 2020?

la documentazione da allegare ai fini del rilascio dell’idoneità alloggiativa sono:

  • Copia del documento di identità del richiedente;
  • Copia del documento del proprietario/ conduttore dell’alloggio;
  • In caso il richiedente sia straniero extra comunitario il permesso o carta di soggiorno;
  • Copia atto di proprietà dell’immobile ( se proprietario) , copia contratto di locazione o di comodato d’uso ;
  • In caso di straniero ospitato , cessione di fabbricato;
  • Planimetria in scala non inferiore a 1:100 dello stato attuale dei luoghi dell’alloggio, timbrata e firmata in originale da un tecnico abilitato, nella quale siano indicate le destinazioni d’uso dei singoli ambienti, le relative superfici utili nonché la superficie utile netta complessiva dell’unità immobiliare.

Quali sono i costi per l’istanza ?

I costi da sostenere sono :

  • 1 marca da bollo da € 16,00;
  • Ricevuta di pagamento del bollettino postale di importo variabile a seconda del Comune, da 0 a € 100,00;
  • Il costo per l’eventuale assistenza da parte del geometra che assevererà il progetto.

Per maggiori informazioni sull’Idoneità Alloggiativa Sanatoria 2020 e sull’implementazione dell’Asseverazione contattateci  allo 0639741831 e fissate il vostro appuntamento.