Vertenza di Lavoro

Vertenza di Lavoro

La vertenza di lavoro è l’azione promossa dal lavoratore nei confronti del datore di lavoro in caso di controversie riguardanti l’attività lavorativa svolta.

Il dipendente o ex dipendente qualora ritenga che non gli siano stati pienamente riconosciuti i suoi diritti nell’arco del suo rapporto di lavoro, nel tentativo di non instaurare una causa di lavoro, attraverso la vertenza di lavoro, chiede al datore di lavoro una definizione bonaria della controversia.

Quali sono i diritti lesi per promuovere una vertenza di lavoro ?

Innanzitutto bisogna precisare che la vertenza di lavoro può essere attivata sia se il rapporto di lavoro è in essere sia se è cessato.

Il mancato rispetto dei diritti del lavoratore  che possono essere oggetto della controversia di lavoro sono:

  • mancata retribuzione
  • differenze retributive
  • orario di lavoro ordinario e straordinario
  • demansionamento
  • disconoscimento malattie ed infortuni
  • mancato riconoscimento di indennità di maternità
  • mancato versamento del TFR
  • Inadempienze contrattuali
  • Licenziamento illegittimo

Come si attiva la procedura per una vertenza di lavoro ?

Preliminarmente bisogna accertarsi se sussistono i presupposti per il riconoscimento dei diritti non salvaguardati.

In questo passo è bene farsi assistere o da un sindacato di riferimento o attraverso un avvocato specializzato in diritto del lavoro.

Una volta accertati gli elementi contrattuali, normativi e le competenze economiche negate, il lavoratore li deve mettere a conoscenza del datore di lavoro attraverso una lettera di diffida.

A questo punto le parti prendono contatti per promuovere una soluzione bonaria della controversia di lavoro attraverso un tentativo di Conciliazione e Transazione (Scopri Che cos’è una conciliazione ?)

Durante il tentativo conciliativo si cercherà di raggiungere un accordo  che possa soddisfare entrambe le parti.

Qualora non si raggiunga un accordo o il datore di lavoro si rifiuti a partecipare all’incontro conciliativo, la Vertenza adirà alle vie legali e sarà il Giudice del Lavoro ad esporsi sul caso.

L’eventuale tentativo di conciliazione fallito sarà  tenuto in considerazione in fase giudiziale.

Quindi le parti, prima di rifiutare l’accordo transativo novativo, devono tenere bene in mente che il Giudice del Lavoro terrà conto delle motivazioni del mancato accordo.

Assistenza Vertenze di Lavoro

Per assistenza nelle controversie di lavoro contattaci allo 06 39741831 , valuteremo con il  tuo apporto se il lavoro che hai svolto è stato giustamente retribuito.