Pensione ai Superstiti

La Pensione ai Superstiti è una copertura che lo Stato Italiano riconosce ai Familiari del Defunto per consentire alla Famiglia di continuare a soddisfare i bisogni della vita quotidiana.

La Pensione ai Superstiti comprende due diverse tipologie di condizioni.

A secondo della condizioni sono previste 2 differenti prestazioni: la Pensione di Reversibilità la Pensione Indiretta.

Pensione ai Superstiti : differenza tra Pensione di Reversibilità e Indiretta.

Quale è la differenza tra Pensione di Reversibilità e quella Indiretta ?

La Pensione di Reversibilità viene concessa ai Superstiti del Dante Causa (o Defunto) che era titolare di pensione diretta, (es. pensione di vecchiaiapensione anticipatapensione di inabilità) ad eccezione del solo assegno ordinario di invalidità .

Mentre la Pensione Indiretta viene erogata dall’INPS quando il Dante Causa (o Defunto) ancora non era titolare di pensione ma comunque aveva maturato

  • 15 anni di assicurazione e di contribuzione (oppure 780 contributi settimanali)

oppure

  • 5 anni di assicurazione e contribuzione (oppure 260 contributi settimanali), di cui almeno tre anni (oppure 156 contributi settimanali) nel quinquennio precedente la data del decesso.

Pensione ai Superstiti: Familiari che hanno diritto alla prestazione

I beneficiari della Pensione di Reversibilità del Pensionato o della Pensione Indiretta del Lavoratore sono:

  • il Coniuge superstite, anche se separato, ma a cui è stato riconosciuto il mantenimento dal Tribunale
  • il Coniuge divorziato del Dante Causa, se titolare di assegno divorzile
  • i Figli minori
  • i Figli inabili di qualunque età
  • i Figli studenti entro il 21esimo anno di età o il 26esimo anno di età se universitari a carico del Defunto
  • i Nipoti a carico del Defunto
  • i Genitori del Dante Causa di età non inferiore a 65 anni e non titolari di Pensione ed a carico del Defunto
  • Fratelli e Sorelle inabili al lavoro e non titolari di Pensioni ma carico del defunto

Pensione ai Superstiti: Quanto spetta ai Beneficiari

Sia che si tratti di pensione di Reversibilità che di Pensione Indiretta, il Fondo Previdenziale rispetta precise aliquote per il calcolo della corresponsione della Reversibilità come potete vedere dalla tabella del sito internet Pensioni Oggi.

Tabella tratta dalla pagina web https://www.pensionioggi.it/dizionario/pensione-ai-superstiti

Pensione ai Superstiti Riduzioni e Limitazioni

Le percentuali di reversibilità seguono lo schema sopra evidenziato solamente se il beneficiario ha un reddito 3 volte inferiore a tre volte la pensione minima dell’INPS.

Qualora invece il Reddito personale superi di 4 volte il trattamento minimo, l’aliquota di Revrsibilità ha una riduzione del 40%.

Mentre se il Reddito superi 5 volte il trattamento minimo, l’aliquota di Revrsibilità ha una riduzione del 50%.

Non sono soggetti a queste limitazioni i figli minori, studenti o inabili da soli o in concorso con il coniuge del defunto.

Pensione ai Superstiti: che cos’è l’indennità di Morte o l’indennità una tantum ?

Per i Superstiti di Lavoratori che hanno la prima contribuzione a partire da 1 Gennaio 1996 ma che non hanno perfezionato i requisiti previsti per la concessione della pensione ai superstiti, e solo nel caso in cui, in relazione alla contribuzione versata, l’assicurato deceduto fosse stato destinatario di una prestazione pensionistica determinata con il sistema di calcolo contributivo è possibile richiedere l’indennità una tantum.

Oltre a questa condizione, i Superstiti, per fare richiesta di indennità una tantum, devono trovarsi nelle seguenti situazioni:

  • non aver diritto alla pensione indiretta in quanto il deceduto non aveva i requisiti di assicurazione e di contribuzione per il diritto alla prestazione
  • non aver diritto alla pensione supplementare indiretta in quanto il deceduto non aveva conseguito il diritto alla pensione indiretta a carico di un fondo sostitutivo
  • non aver titolo alla concessione di rendite INAIL per infortunio sul lavoro o malattia professionale, liquidabili a seguito del decesso dell’assicurato;
  • essere in possesso di redditi non superiori ai limiti previsti per la concessione dell’assegno sociale.

Per informazioni sulle Pensione ai Superstiti richiedi un appuntamento allo 06/39741831 o vieni a trovarci in Viale di Valle Aurelia 65